Rassegna stampa

IL GAZZETTINO, martedì 18 gennaio 2011

Due persone morte investite in un mese, interrogazione di Vianello.

Raffaele Rosa



Interrogazione al Comune: Dove vanno spesi i soldi delle contravvenzioni?


Due persone investite e uccise mentre attraversavano la strada sulle strisce pedonali in poco più di un mese. La prima a Marghera, in via Beccaria, Gabriella Filippin, morta a 69 anni poche ore dopo il ricovero in ospedale per i gravi traumi riportati. Poi sabato scorso è stata la volta di Claudio Petito, 61 anni, morto sul colpo dopo essere stato centrato da una Bmw in via Altinia a Dese ad un passaggio pedonale regolato da un semaforo a chiamata. Per lui non è stata ancora fissata la data dei funerali che i familiari dovrebbero decidere oggi dopo il nulla osta del pm Rita Ugolini che solo ieri ha ricevuto dal reparto motorizzato della Municipale il rapporto sula dinamica dell'incidente. Due casi che hanno riacceso il campanello d'allarme sulla sicurezza e su quello che viene fatto per insegnarla e garantirla sia a chi è alla guida sia per chi vive la città a piedi. A risollevare il problema è il consigliere comunale del Carroccio Alessandro Vianello in una interrogazione alla Giunta di Cà Farsetti per sapere se parte dei proventi derivanti dalle contravvenzioni cominate dalla Polizia Municipale vengano destinate coe previsto dalla legge, alle campagne per la sicurezza stradale. Un tema questo sollevato nei giorni scorsi anche da Cristiano Invaso presidente del PASAV che aveva invitato a verificare lo stato di sicurezza delle strade del centro e della periferia e a curare maggiormente la manutenzione. «Vorremmo sapere a quanto ammonta la somma del denaro raccolto dalle multe per infrazioni al codice della strada nel 2010 - ha aggiunto Alessandro Vianello - . La legge statale prevede, infattti, che una parte del 50% dell'intero ammontare venga destinato alla promozione dell'educazione stradale. Lo sta facendo anche l'Amministrazione comunale di Venezia?. Riteniamo che sia fondamentale intervenire sulla sicurezza stradale, specie per la fascia dei più giovani. Oltre a sapere cosa sia stato fatto nell'anno da poco conclusosi, e con quali risultati, vorremmo anche capire quali saranno le iniziative che l'esecutivo del Sindaco intende mettere in campo per questo 2011».