News&Eventi
30
Mag

"Centauri" in cattedra per parlare di educazione stradale

Tutti a lezione di educazione stradale. Si è svolta nei giorni scorsi, infatti, un incontro tra gli alunni dell’Istituto Pacinotti di Mestre e la Polizia Stradale. A salire in cattedra sono stati l’Ispettore Capo Lorenzo Lo conte e l’Assistente Capo Federico Sabbadin, entrambi della Sezione di Venezia ed entrambi soci Asaps. L’iniziativa, organizzata dall’associazione PASAV (Precedenza alla sicurezza) era indirizzata agli studenti delle classi prime, seconde e terze. I due “Centauri” hanno parlato con i ragazzi di numerosi argomenti legati alla sicurezza e alla circolazione stradale (pedoni, biciclette, uso del casco...). Alla giornata hanno partecipato anche alcuni esponenti dell’associazione “Or drink or drive” di Mirano, in provincia di Venezia, che hanno illustrato i loro progetti. Inoltre, a tutti gli alunni intervenuti, sono stati distribuiti dei promemoria contenenti le principali sanzioni relative alla guida sotto l’influenza di alcol e sostanze stupefacenti, il mancato uso del casco e le norme relative all’uso dei ciclomotori. Il 3, 4 e 5 giugno l’associazione PASAV ripeterà l’esperienza, questa volta con l’ausilio della Polizia Municipale, in due scuole elementari.



{youtube}s2pPcGnjUTc{/youtube}

29
Gen

Provincia promotrice di educazione stradale. Assessore Prataviera: "Apriamo gli occhi sui pericoli della strada"

Insieme all’associazione Pasav di Mestre svolto oggi l’incontro al centro servizi di Mestre con gli alunni delle scuole Mozzoni e Parini.

Un momento dell'incontro degli alunni con la Polstrada e PASAVAlunni durante l'incontro con Polstrada e PASAVImmagini reali di incidenti, sangue, auto distrutte in cui il contachilometri si è fermato a 260, a 220, a 160. Foto di auto riprese dopo un incidente: vetri rotti da corpi umani sbalzati fuori dall’auto perché le cinture non erano allacciate. Ma anche video ironici per dire: ragazzi fate attenzione a quando si guida l’auto, si va in moto o anche solo in bicicletta.

L’incontro organizzato oggi giovedì 28 gennaio dalla Provincia di Venezia assieme all’associazione Pasav di Mestre (Precedenza alla sicurezza Associazione Venezia), e alla Polizia stradale di Venezia per i ragazzi delle scuole superiori ha sicuramente raggiunto lo scopo. “Parlare di sicurezza per far aprire gli occhi soprattutto ai più giovani sui pericoli della strada – ha affermato l’assessore alla viabilità Emanuele Prataviera -  All’incontro hanno partecipato le classi quarte e quinte degli istituti superiori Mozzoni e Parini di Mestre.


A parlare dall’alto dei suoi 25 anni di lavoro in strada è stato Lorenzo Lo Conte Ispettore Capo della polizia stradale di Mestre con il collega Federico Sabbadin. Un saluto è stato portato anche dal presidente Pasav Cristiano Invaso coadiuvato dai volontari della stessa associazione Roberto Poli e Lavinia Alzetta.

Durante l’incontro è stato tra l’altro spiegato come funziona l’alcol test. Coinvolgente la testimonianza di Federica Zago, una ragazza di Mestre che ha testimoniato "che le cose non succedono sempre agli altri" in quanto a causa di un incidente stradale, la sua vita è cambiata in un secondo catapultandola in un universo completamente diverso: quello della disabilità.

L’associazione “Pasav” è nata circa tre anni fa grazie a 12 volontari (oggi gli associati sono circa 100) per diffondere la cultura della responsabilità e per perseguire l’obiettivo europeo di dimezzare il numero delle vittime sulle strade. Fino a marzo, sempre in collaborazione con la Provincia, ha avviato un calendario di incontri nelle scuole. In precedenza ha incontrato gli alunni delle elementari S. Gioacchino, Vecellio, Leopardi, Radice, Fusinato di Mestre e Pascoli di Campalto e le superiori Parini e Pacinotti, complessivamente coinvolgendo circa 1500 alunni. Ora proseguirà con quelli delle superiori: il 29 gennaio al Parini, il 4 febbraio al Foscari-Massari, il 22 febbraio al Franchetti e il 4 marzo al Mozzoni.  In totale gli alunni coinvolti alla fine degli incontri saranno circa 2.500.

Tra gennaio e febbraio l’associazione Pasav insieme alla sezione veneziana dell’Associazione Italiana Persone Down e alla polizia municipale di Venezia sta anche promuovendo incontri per la divulgazione delle norme di comportamento stradale ad uso di giovani e adulti con sindrome Down residenti a Venezia, Mestre e nei comuni limitrofi. Gli incontri si tengono presso la sede in via dello Squero a Mestre.

{youtube}gX9MyEMEvQ8{/youtube}

 

{youtube}OXVfNWq3zkk{/youtube}

20
Gen

PASAV partecipa al 14° Bike Expo Show - Padova Fiere

Dal Bike Expo, proposta all’unisono per la Sicurezza Stradale, "Uniamo le forze, basta con le parole, servono i fatti"

Il Bike Expo di Padova ha ospitato il 19 gennaio 2008, la tavola rotonda sulla sicurezza stradale, nella circostanza si sono riuniti intorno al tavolo diversi soggetti che da tempo si occupano di questo tema: Ministero dei Trasporti, Federazione Motociclistica Italiana, Ancma, Associazioni varie, Medici, Ricercatori e numerosi giornalisti; sono stati forniti molti dati, a volte anche contrastanti, ma su un punto tutti sono convenuti, il nostro paese ha il più alto tasso di incidentalità d’Europa e le strade sono le meno sicure del continente ad esclusione dei paesi dell’est. "E’ finito il tempo delle parole, servono fatti immediati se vogliamo cercare di rispettare almeno in parte gli impegni presi con la Comunità Europea per dimezzare il numero dei morti entro il 2010."

{phocagallery view=category|categoryid=3|limitstart=0|limitcount=3|imageshadow=none|detail=3|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0|displaybuttons=0|displaydescription=0|displayimgrating=0|pluginlink=0|type=0}

con il patrocinio di:

 

logo provincia

 

logo venezia

LE CAMPAGNE

zanchett.jpg

RASSEGNA STAMPA

gazzettino_18_1_2011.jpg

immagini di repertorio....

progetto_stradale.jpg

Con la sponsorizzazione di:

casino

 

 

 

 




logots 

 

swflogo

 

studio delta

minto pneus